Team Building e al Creative ’17 di Prato ti faremo saltare dalla sedia

Brand reputation: il valore aggiunto che può fare la differenza!
13 Agosto 2017
Up Selling, Cross & Down Sell, strategie di marketing applicate al tuo club
16 Agosto 2017

TEAM BUILDING

L’organizzazione di un evento è un’attività di Team Building che coinvolge in modo totale l’esperienza di creazione e consolidamento del team, attraverso l’impegno, la divisione dei compiti, l’imprevedibilità degli avvenimenti e del come ammortizzare le criticità, la composizione delle scalette formulate con il principio della sequenza logica, per poi rendere il tutto al pari di un puzzle da condividere.

Nel T.B. gli individui divisi in gruppi si mettono alla prova ciascuno con compiti precisi e anticipatamente definiti.

Le persone che non hanno questo tipo di esperienze difficilmente si rendono conto di quanto l’organizzazione di un evento possa essere coinvolgente ed utile per amalgamare un team e stimolarlo al lavoro di squadra.

L’evento, tradizionalmente e per motivi di responsabilità, spesso è percepito in modo egoistico o addirittura narcisistico. In alcuni casi viene organizzato per offrire la soddisfazione e l’appagamento del capo branco che nel caso del team building invece deve assumere un atteggiamento opposto e affrontare l’organizzazione con l’umiltà dell’ultimo della lista, sapendo gestire la divisione dei compiti con la sensibilità di una ballerina sulle punte, circondata da elefanti che si muovono tra pareti di vetro.

Ciascun componente rappresenta una risorsa e deve essere incentivato ad esprimere nei confronti del gruppo le proprie emozioni e necessità, in modo empatico, sviluppando la propria evoluzione all’interno del team e favorendo con tutti i mezzi appropriati quella degli altri.

La capacità di trasformare i conflitti che inevitabilmente sorgono tra i componenti è una dote rarissima che i club manager devono assolutamente apprendere e sviluppare.

Ammorbidire le discussioni, sanare le incomprensioni, saper gestire con garbo e responsabilità qualsiasi reazione emotiva, evitare sul nascere qualsiasi tipo di gelosia ed ostilità, ma anche dipanare fraintendimenti spesso rappresenta il segreto per essere riconosciuti come riferimento nello sviluppo naturale dei fatti e dei proponimenti.

L’evento non deve mai essere fine a se stesso ma deve includere una serie di interessanti attività che hanno il preciso scopo di creare un clima empatico e rispettoso, oltre la più ottimistica delle aspettative.

I componenti del team si aspettano questo.

L’evento ha origine per saldare i rapporti tra i vari componenti, evidenziare le motivazioni, sprigionare l’entusiasmo, innescare cooperazioni spontanee, emulazioni, rispetto e stima, tra gli attori partecipanti.

Il successo del team Caribe e dei suoi vari componenti, alla fine degli anni ’90 e nei primi mesi del nuovo millennio, sono lì a testimoniare come Cruisin’ che all’epoca gestiva i locali ed i rapporti con il personale, era riuscita ad unire le motivazioni con l’entusiasmo e creare una team di fuoriclasse che a tutt’oggi  viene ricordato come un esempio emblematico e storico di Team Building.

Un evento per tutte le stagioni, tutte le sere diverso.  365 eventi all’anno. La notte trasformata in un grande teatro di animazione con attori incontrati sulla strada e lanciati in ruoli imprevedibili.

Cruisin’ e i ragazzi del team Caribe, 15 anni fa, hanno cambiato i connotati alle notti del nord est ed oggi abbiamo un compito, quello di raccontarvi come tutto ciò è successo.

Cruisin’, dal 20 al 22 ottobre, al Creative di Prato, vi parlerà di Team Building, con un esempio imprescindibile per la gestione di un club, dove istruttori, addetti all’ospitalità, al commerciale, alle pubbliche relazioni esterne ed interne, agli acquisti, alle pulizie, possono cambiare una storia normale in qualcosa di veramente magico e creativo.

Al Creative di Prato vi caricheremo come delle molle pronte a scattare grazie ad una quantità industriale di consigli e suggerimenti per decuplicare gli sforzi e per decifrare i segreti della creatività, per capirla, per insegnarla ai vostri collaboratori, per educarli a potenziarla ed a scoprire la magìa unica del più entusiasmante dei Team Building.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *