CRUISIN’WAY LA VIA DELL’INNOVAZIONE PER LO SVILUPPO DEL TUO CLUB

CREATIVE : SETTE DOMANDE IN CERCA D’AUTORE
24 Agosto 2017
VISIONE STRATEGICA & CREATIVITA’ COME VALORE AGGIUNTO DELLA SPECIE
30 Agosto 2017

Cruisin’Way, sembra il titolo di una canzone ed invece è il nostro percorso, impegnativo, a tratti duro, difficile ma convincente.

Se volete possiamo nasconderci dietro un dito e fare finta di niente, ma se cominciamo la giornata ponendoci qualche problema che diversamente ci ritroveremo irrisolto a fine giornata, allora meglio affrontare la realtà e magari cercare gli anticorpi per uscire dal disorientamento momentaneo.

Cominciamo quindi a mettere in ordine sparso i problemi, voi potete farlo anche per importanza percepita:

01 – condizioni ambientali,

02 – concorrenza,

03 – difficoltà a reperire risorse umane responsabili,

04 – comprensione dei bisogni della clientela,

05 – comprensione di come usare a nostro vantaggio le nuove tecnologie

06 – fidelizzare la clientela acquisita

07 – acquisire nuovi clienti

08 – diminuire le spese

09 – aumentare il fatturato dell’azienda

10 – aumentare i ricavi

La soluzione di questi problemi richiede oltre ad una chiara visione generale ed al coordinamento e intercomunicazione fra le varie persone che lavorano con voi nei vari reparti, :

01 – processi ben definiti

02 – tempistiche precise

03 – ruoli e responsabilità adeguati alle esigenze

04 – forte e misurata leadership

05 – completa collezione di database, conoscenze dati e statistiche e repertorio

06 – adeguamento della struttura alle esigenze

07 – programmi di qualità

08 – partner e collaboratori affidabili

09 – voglia di lavorare

10 – idee & creatività

e tutti questi elementi rigorosamente concentrati sull’obiettivo.

Tutti i collaboratori devono possedere in natura, ed a noi il compito di svilupparle all’ennesima potenza, particolari attitudini a comunicare, ascoltare e proporre sempre idee nuove.

Dobbiamo dotarci di quello spirito di “osservatori della realtà” in grado di carpire le giuste soluzioni dalla quotidianità e dalla creatività collettiva che si sprigiona spontaneamente, il momento in cui siamo in grado di sviluppare il sistema.

Considerare i dati invalidanti, sviluppare soluzioni integrative e distribuirle correttamente trai vari settori.

Sembra facile” – direte voi. “Certo che non lo è”. Diversamente vivremo in un mondo dove tutto funziona perfettamente e nessuno avrebbe più bisogno di nulla, ci chiameremmo Crozza o Alice ed il nostro diventerebbe il paese delle meraviglie.

Non stanno così le cose, ma è necessario rendersi conto di alcune condizioni che regolano la nostra società, come questa massima che vi regalo tout court: “i bisogni esistono anche perché non tutti sono in grado di soddisfarli” – e noi abbiamo il delicato compito di esaudire quelli della nostra clientela acquisita e potenziale.

Il sistema di cui vi parleremo a Prato in occasione di “Creative” il 20/21/22 ottobre, è ispirato a quello che alcuni esperti definiscono “Lean Product Development”, ma il trucco o la filosofia per attuarlo, sta nel creare uno strato culturale alla base fortissimo ed essere consapevoli che gli strumenti utilizzati e l’iter compiuto dalle risorse umane vivono sul principio dell’evoluzione in ogni direzione.

Credetemi non è facile gestire la propria azienda oggi. I dati che vi sto per dare sono dilanianti e coloro che li nascondono lo fanno soltanto per quel becero ottimismo di facciata che spesso aiuta a prolungare l’agonia, ma non ha mai risolto un minimo problema, anzi.

Oggi in Italia chiudono 390 aziende al giorno, 16 aziende ogni ora. Eviterò l’elenco dei suicidi di imprenditori per fallimenti di imprese o per crediti inesigibili o per via dei mancati finanziamenti dalle banche che ancora oggi finanziano gli amici degli amici negando 10.000 euro ad un’azienda che di conseguenza è costretta a chiudere.

Eviterò l’elenco dei nostri giovani che hanno dovuto espatriare per evitare di fare la fame nel nostro paese e qualcuno di voi pensa ancora, dopo aver sperimentato vari metodi, che sia ancora possibile uscire fischiettando dal problema?

CERTO CHE SI! Ma è necessario rivoluzionare i progetti, affidarsi a organizzazioni che hanno sviluppato nel tempo il sistema convincente, a persone che hanno meritato la vs fiducia, che hanno affrontato le battaglie più aspre e che hanno abbattuto i loro competitor conservando l’etica e la professionalità. Diversamente capite che è troppo facile!

Facciamo un esempio: i club che basano la loro prassi sui mandati individuali, dove i vari elementi del team non fanno squadra, non collaborano tra loro, non condividono il sapere collettivo nel presente e nel futuro, lavorano per la sopravvivenza al caos della quotidianità senza alcun barlume di programmazione…..

E’ indispensabile che questi club sviluppino altra realtà a prescindere dagli aspetti culturali:

01 – competenze nei vari settori

02 – lavoro di squadra

03 – attenzione alle strategie

04 – capacità di far fronte alle incertezze

05 – capacità a risolvere problemi complessi

tutto questo ha come epicentro del problema lo sviluppo di persone e di cultura.

Questo sistema, una volta appreso consente di comprendere come creare la tua azienda club, con un team affiatato e responsabile, tecnologie adeguate che proiettano l’azienda nel futuro, grazie anche a prodotti e servizi che soddisfino definitivamente i bisogni del cliente.

Questa, come vi consigliano tutti gli ispiratori dei nostri processi evolutivi, come nel caso Jeffrey K. Liker, è la Cruisin’Way per diventare leader del mercato di riferimento ed eccellere come Club.

“Creative” è un evento ideato da Cruisin’ per tracciare una via per la soluzione delle varie tematiche esposte, non soltanto in questo post ma in tutti quelli pubblicati su questa pagina, e per collaborare con voi nell’applicazione del sistema, che si chiami Lean Thinking (pensiero snello) o qualcos’altro, poco importa, l’importante è che sia la via dell’innovazione per lo sviluppo della vs azienda Club, quella che noi abbiamo chiamato: Cruisin’Way.

Per le informazioni sui tempi e le modalità di iscrizione al Creative di Prato 20/21/22 ottobre 2017 segui il link www.creativebycruisin.com

Prima ti iscrivi e meno ti costa, ovviamente. Compila la scheda d’iscrizione ed inviala a Cruisin’ info@cruisin.it

Per ulteriori info 059.225940

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *