Il latte materno per curare il cancro

Economia, una scienza triste, inutile ma non troppo!
6 Luglio 2019
Sulle ali della strategia “decotta”
13 Luglio 2019

La chiave per curare il cancro potrebbe essere nascosta nel latte materno umano.

E’ di questi giorni la notizia che i ricercatori svedesi hanno isolato nel latte materno umano una molecola con notevoli proprietà antitumorali soprannominata “Hamlet” (abbreviazione di Human Alpha-Lactalbumin Made Lethal to Tumor Cells), la sostanza verrà ora testata sulle persone.

Il latte umano contiene un gran numero di molecole diverse: è una straordinaria miscela di sostanze protettive per il bambino.

I ricercatori svedesi studiano dal 1995 alcune frazioni del latte, osservando gli anticorpi o le piccole molecole oppure gli zuccheri o i lipidi. A seconda di quale frazione si sta usando, si ottengono risultati assai diversi.

L’immunologa Catharina Svanborg, intervistata da Jason Goodyer sulla rivista Scienza del mese di giugno conferma la scoperta che una specifica frazione uccide le cellule tumorali, ma non il latte intero così come è prodotto dal seno.

Hamlet  ha diversi effetti sulle cellule tumorali. Queste ultime hanno una membrana più primitiva rispetto alle normali cellule differenziate e a quanto pare  Hamlet sfrutta questa debolezza.

L’Human Alpha-Lactalbumin Made Lethal to Tumor Cells si introduce nella membrana della cellula tumorale  e produce flussi ionici al suo interno, poi arriva al nucleo e si lega alla sostanza prodotta dal DNA e dalle altre proteine nucleari. E’ un po come colare cemento nelle cellule che smettono di produrre nuove molecole e non sono più in grado di sopravvivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *